.

Q: I corsi di preparazione e i giorni d’esame sono considerati come lavoro a terra, come per esempio l’RGC?

A: Questo dipende dal datore di lavoro. Per la Swiss i corsi di preparazione ed il giorno d’esame contano come giorni liberi. Il segretariato d’esame trasmette al dipartimento di pianificazione i nomi dei partecipanti e le relative date, in modo che sul piano sia attribuito il giorno libero. Questi giorni tuttavia sono giorni liberi da rotazione e quindi non in aggiunta. Nei piani di lavoro personali bisogna prestare la massima attenzione a che i corsi siano effettivamente pianificabili. Ad esempio, un corso di 4 giorni non può essere pianificato dopo un volo JFK, che genera 2 giorni liberi. Non bisogna sottovalutare inoltre l’esigenza di ritemprarsi! Si può prendere parte ad un corso anche durante le ferie. In questo caso potrebbe essere contattato dalla Compagnia o dal segretariato d’esame per la conferma della sua partecipazione.

 

Q: Come posso fare, per essere sicuro di non volare nei giorni d’esame?

A: Il Segretariato d’esame organizza automaticamente l’esonero dal lavoro nei giorni d’esame. Lei non deve fare niente. La stessa cosa vale per i giorni in cui si svolgono i corsi di preparazione. In caso d’iscrizione tardiva, la pianificazione potrebbe non essere corretta. In questo caso si metta in contatto con i propri  superiori. Controlli  il suo "Voreinsatz" (per quanto possibile). Contatti immediatamento il Segretariato d’esame, nel caso di discrepanze.

 

Q: Posso scegliere il secondo giorno d’esame?

A: Purtroppo no. I candidati sono assegnati dal segretariato d’esame, poiché gli esaminatori devono essere ripartiti secondo le lingue d’esame e le lingue straniere. Si tratta di un compito molto complesso, per cui non è possibile prendere in considerazione le esigenze dei singoli. Si tiene in considerazione la partecipazione ai corsi di formazione.